titolo iniziative

Iniziative 

 
06/12/2018
Sospensione delle rate dei mutui nei Comuni colpiti dagli eccezionali eventi atmosferici verificatisi a partire dal 2 ottobre 2018

AVVISO ALLA CLIENTELA

Informativa alla clientela per la sospensione delle rate dei mutui nei comuni colpiti dagli eccezionali eventi atmosferici verificati a partire dal 2 ottobre 2018

Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 558 del 15/11/2018 “Primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che hanno interessato il territorio delle regioni Calabria, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Siciliana, Veneto e delle Province autonome di Trento e Bolzano, colpito dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal mese di ottobre 2018

1) Contenuti del provvedimento.

Con delibera del Consiglio dei Ministri delll’8 novembre 2018 è stato dichiarato lo stato di emergenza per 12 mesi in conseguenza degli eccezionali eventi atmosferici che a partire dal 2 ottobre 2018 hanno colpito il territorio delle regioni Calabria, Emilia Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Toscana, Sardegna, Siciliana, Veneto e delle Province autonome di Trento e Bolzano. In attuazione della Delibera, la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile ha emanato l'Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 558, pubblicata nella G.U. n. 270 del 20 novembre 2018, contenente disposizioni d'interesse per l'industria bancaria. In ragione del grave disagio socio economico e sociale ai sensi e per gli effetti di cui all'art.1218 c.c., l'art. 6 di tale Ordinanza prevede per i soggetti che siano titolari di mutui relativi agli edifici sgomberati, ovvero alla gestione di attività di natura commerciale ed economica, anche agricola, svolte nei medesimi edifici, che siano stai danneggiati dagli stessi eventi, il diritto di richiedere alle banche la sospensione delle rate, optando tra la sospensione dell'intera rata e quella della sola quota capitale, fino all'agibilità o all'abitabilità dei predetti immobili e comunque non oltre la data di cessazione dello stato di emergenza e, cioè, fino al 1/10/2019.

2) Effetti della sospensione delle rate dei mutui a privati e aziende.

La sospensione dal pagamento delle rate dei mutui dovrà essere richiesta entro il 31/01/2019.

Sarà possibile richiedere la sospensione:

  1. dell’intera rata

ovvero

b) della sola quota capitale

di cui all’/alle operazione/i di mutuo in essere con la nostra Banca.

A seguito della sospensione con entrambe le opzioni il piano di ammortamento si allungherà per un periodo pari a quello della sospensione e le garanzie costituite in favore della Banca per l’adempimento delle obbligazioni poste a carico del mutuatario manterranno la loro validità ed efficacia.

Qualora si scelga l’opzione b), gli interessi maturati e dovuti per il periodo di sospensione verranno corrisposti alle scadenze originarie e calcolati secondo gli stessi parametri contrattuali sul capitale residuo così come rilevato alla data della sospensione.

La sospensione non comporta:

ü l’applicazione di commissioni o spese di istruttoria;

ü la modifica dei tassi/spread applicati al mutuo;

ü la richiesta di garanzie aggiuntive.

Durante il periodo della sospensione restano valide le clausole contrattuali previste nel contratto di mutuo.

3) Modalità di richiesta della sospensione e documentazione attestante il danno.

La sospensione dei pagamenti delle rate sarà effettuata su richiesta scritta corredata da idonea autocertificazione (resa ai sensi del D.P.R. 28/12/2000 n. 445) attestante il danno subito.

05/12/2018

Il personale della Banca è a disposizione per ulteriori informazioni