titolo iniziative

Iniziative 

 
30/10/2017
Banca Cras consegna 158 borse di studio a studenti virtuosi

Una tradizione che la Banca porta avanti da ormai quasi 20 anni e che ha raggiunto numeri importanti: 1.800 riconoscimenti consegnati fino ad oggi per un valore di quasi 600mila euro. Insieme al premio in denaro, quest’anno è stato consegnato un altro oggetto prezioso, un segnalibro, creato dai ragazzi dell’Istituto Tecnico Sarrocchi di Siena. Prezioso perché nato da un progetto che è diventato una vera e propria potenziale futura realtà imprenditoriale. Si chiama “3Dreams” e realizza oggetti con stampanti in 3D. E’ una associazione cooperativa scolastica nata nell’ambito del progetto “Toscana 2020” promosso da Confcooperative Toscana e partecipato da Banca Cras nel gruppo delle BCC della Federazione toscana della Banche di Credito Cooperativo. Un’iniziativa che rientra nelle attività di simulazione di impresa e nell’alternanza scuola lavoro e che ha coinvolto una classe di 22 ragazzi tra i 16 e i 17 anni guidati dalla professoressa Maria Grazia Bibbò.

“Banca Cras investe da sempre sulla formazione e sul mondo della scuola - ha dichiarato il presidente di Banca Cras, Florio Faccendi - Un’attività che portiamo avanti attraverso collaborazione virtuose con le realtà che operano sul territorio, incentivando le collaborazioni con gli istituti scolastici. Siamo convinti che accompagnare i ragazzi nel mondo del lavoro sia una attività dal forte valore sociale”. “Far entrare i valori della cooperazione nel mondo della scuola è una vittoria - ha commentato Claudia Fiaschi, presidente Confcooperative Toscana - e il successo del progetto Toscana 2020 ci incoraggia ad andare avanti. La realtà creata dai ragazzi del Sarrocchi testimonia la bontà di questa scelta a cui il mondo delle Banche di Credito Cooperativo ha contribuito in maniera determinante”.

Un progetto dentro ad un altro, quello delle borse di studio che più che un evento è un vero e proprio programma di valorizzazione della scuola e degli studenti che va avanti da un ventennio: «Dovete vedere la vostra banca come vostro partner nella vita – ha aggiunto il presidente Faccendi -: una banca di credito cooperativo nata insieme a voi nel vostro territorio ha tutte le carte in regola per seguirvi nella vostra esperienza professionale. Sono molto orgoglioso di poter premiare anche tanti studenti che sono già soci della banca: un segno di profonda relazione che coltiveremo insieme».