Mutuo Chirografario Consumatore Tasso Fisso

Informazioni Generali
Informazioni Generali
Cosa è il Mutuo Chirografario
Il mutuo chirografario è un contratto che impegna le parti contraenti per un certo arco di tempo (c.d. contratto di durata). La scadenza del contratto è rimessa alla libera determinazione delle parti e va definita nel contratto.
A chi è rivolto
A chi è rivolto
Consumatori
Come funziona
Come funziona
Con il contratto di mutuo chirografario per i consumatori la banca consegna al cliente (consumatore) una somma di denaro, che il cliente si impegna a rimborsare, unitamente agli interessi, secondo un piano di ammortamento definito al momento della stipulazione del contratto stesso.
Il rimborso avviene mediante il pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, ad un tasso che può essere fisso o variabile .
Le rate possono essere mensili, trimestrali, semestrali o annuali.
Il credito per i consumatori non può essere concesso per scopi connessi all'attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta e, quindi, ad esempio, non costituisce credito ai consumatori il prestito concesso per l'acquisto di un'autovettura da utilizzare per il trasporto dei dipendenti della propria impresa.
Il mutuo chirografario a tasso fisso rimane fisso per tutta la durata del mutuo sia il tasso di interesse sia l'importo delle singole rate. Lo svantaggio è non poter sfruttare eventuali riduzioni dei tassi di mercato. Il tasso fisso è consigliabile a chi vuole essere certo, sin dal momento della firma del contratto, della misura del tasso, degli importi delle singole rate e dell'ammontare complessivo del debito da restituire, indipendentemente dalle variazioni delle condizioni di mercato.
Disciplina del Credito ai Consumatori (D.Lgs. 141/2010 e Provvedimento Banca d'Italia del 09.02.2011)
La disciplina del credito ai consumatori si applica ai contratti di credito, comunque denominati, tra un finanziatore (Banca) ed un consumatore (persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta). Rimangono espressamente esclusi da tale disciplina, tra gli altri, i seguenti finanziamenti (art. 122 T.U.)
  • Finanziamenti di importo inferiore ad euro 200,00 o superiore ad euro 75.000,00;
  • Finanziamenti nei quali è escluso il pagamento di interessi o di altri oneri;
  • Finanziamenti a fronte dei quali il consumatore è tenuto a corrispondere solo commissioni per un importo non significativo e il rimborso debba avvenire entro 3 mesi dall'utilizzo;
  • Finanziamenti destinati all'acquisto o alla conservazione di un diritto di proprietà su un terreno o su immobile edificato o progettato;
Finanziamenti garantiti da ipoteca su beni immobili aventi una durata superiore a 5 anni.
Informativa
Informativa
Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Per le condizioni contrattuali dei prodotti e dei servizi illustrati e per quanto non espressamente indicato è necessario fare riferimento ai Fogli Informativi che sono a disposizione dei clienti presso tutte le Filiali della Banca